Come e perché ho scelto il mio fornitore di integratori: la parola ai fatti*

Nel mio ultimo articolo ti ho parlato di ciò che devi chiederti davvero quando valuti un integratore alimentare (se te lo sei perso, lo trovi qui: scegliere gli integratori: che cosa devi davvero chiederti e da che cosa devi scappare a gambe levate).

Oggi metterò in pratica quei principi, indicandoti le risposte che mi hanno portato a scegliere il mio fornitore, prima a livello personale e poi come fornitore ufficiale del progetto Ci Piace Stare Bene.

Partiamo dal concetto cardine alla base del mio metodo di valutazione: gli integratori alimentari sono un prodotto alimentare, non farmacologico.

lo so: può sembrarti ovvio, scioccamente banale.

Ma in realtà è la cosa che viene sistematicamente dimenticata; tanto che ancora molte, troppe persone temono gli integratori considerandoli “schifezze sintetiche, ai limiti del doping”.

Lo ripeto: gli integratori sono un prodotto alimentare, e come tali vanno trattati.

Che cosa significa a livello pratico?

Esattamente come chiedi al tuo fruttivendolo da dove arriva la frutta e la verdura che ti vende, la prima cosa da verificare è in modo assoluto l’origine delle materie prime: come vengono prodotte, conservate e lavorate.

Quello che per me è stato fondamentale per scegliere i miei integratori è stato sapere che Nutrilite – l’azienda produttrice – controlla l’intera filiera produttiva, dal seme alla confezione.

Questo si traduce in 5 fatti ben precisi:

1. Migliaia di ettari di terreni di proprietà coltivati da 84 anni in modo esclusivamente biologico e biodinamico, senza uso di pesticidi, in totale armonia con il bioritmo naturale nelle piante. Significa eccellenza della materia prima. Tu frutta e verdura la preferisci Bio o proveniente da terreni ricchi di fertilizzanti?

2. Tempi di lavorazione rapidi: meno di 30 minuti dal raccolto alla prima fase di lavorazione. Significa che freschezza e proprietà nutritive delle piante non vanno perdute, come accade, invece, quando il produttore si affida a fornitori terzi e acquista materie prime che sono state stoccate e immagazzinate chissà da quanto tempo. Tu mangeresti ortaggi raccolti due mesi fa?

Una delle fattorie biodinamiche Nutrilite

Già questi due primi punti ti garantiscono una qualità fondamentale per chi usa integratori: la capacità dei vari concentrati nutritivi di essere facilmente riconosciuti dal corpo e quindi assorbiti in modo efficace.

Ma andiamo avanti.

3. 25.000 test microbiologici e 500.000 controlli qualitativi annuali svolti direttamente dall’azienda produttrice. Numeri e non belle parole che dimostrano il rigoroso controllo qualità, grazie al quale il 90% degli ingredienti di ciascun integratore è tracciabile fin dall’origine. Molto meglio di un semplice certificato di un fornitore terzo, non ti pare?

4. 900 scienziati, 1100 brevetti depositati, 700 in fase di approvazione che riguardano lo sviluppo di concentrati vitaminici e la lavorazione degli ingredienti, per mantenerne al massimo le proprietà nutritive. La qualità va mantenuta e garantita nel tempo, ieri, oggi e soprattutto domani.

5. 60 studi clinici pubblicati e 7 studi di valutazione su larga scala. Perché non basta essere sul mercato da 84 anni: contano invece i risultati prodotti.

Controllo qualità Nutrilite

Te lo ripeto: gli integratori sono un prodotto alimentare, quindi ciò che devi verificare é l’origine delle materie prime, in termini di modalità di coltivazione, lavorazione e controllo qualità. Esattamente come fai quando scegli con cura gli ingredienti dei tuoi piatti.

E non puoi accontentarti delle solite frasi fatte ripetute a pappagallo, delle solite tecniche di vendita per piazzare qualche flaconcino”100% naturale”.

Servono fatti e numeri precisi, come quelli che ti ho elencato.

Perché la tua salute, il tuo star bene, la qualità della tua vita sono il risultato delle tue scelte anche e soprattutto in tema di integrazione alimentare, che amplifica in modo esponenziale i benefici di uno stile di vita sano.

Vuoi sapere quali sono gli integratori utili per un sistema immunitario forte? Quelli più adatti a proteggere il fegato? O a far funzionare meglio l’intestino?

Quali sono gli integratori migliori per mantenere in salute ossa e articolazioni?

E quali quelli che non ti fanno uscire distrutta da una seduta in palestra?

Vuoi conoscere gli integratori che fanno bene a pelle, capelli e unghie?

Allora iscriviti subito al BLOG per non perdere i prossimi articoli!

(*) Questo articolo è rivolto esclusivamente a persone che si trovano in salute. Se hai patologie in corso, o problemi sanitari specifici DEVI consultare un medico.